Progetti realizzati_1994 Laboratori Paolo Belli

Accessibilità:

I LABORATORI PAOLO BELLI



L' undici febbraio 1994 l'associazione PAOLO BELLI  inaugura il suo primo progetto strutturale all'interno degli Ospedali Riuniti di Bergamo, il LABORATORIO "PAOLO BELLI".  Il nuovo laboratorio viene realizzato nel seminterrato del Padiglione in cui risiede il Reparto di Ematologia degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Nel 1994 l'attività del laboratorio era dedicata alla diagnostica molecolare delle malattie del sangue. Il laboratorio contribuiva agli studi per identificare anomalie molecolari ancora non riconosciute, quindi effettuava il monitoraggio dell' esistenza della malattia anche quando apparentemente questa non c'era più. La ricaduta del Laboratorio PAOLO BELLI sull'attività del Dipartimento di Ematologia si manifestava attraverso le numerose pubblicazioni di lavori eseguiti nel Laboratorio PAOLO BELLI , su prestigiose riviste scientifiche internazionali . Inoltre tutta l'attività di assistenza svolta dalla divisione (l'inquadramento diagnostico e la scelta terapeutica) dipende dall'attività del Laboratorio PAOLO BELLI.

Nel 1997  l'associazione ha realizzato una seconda fase del progetto radoppiando di fatto la superfiche del laboratorio Paolo Belli mediante la realizzazione di nuovi locali collegati al primo laboratorio. Grazie al nuovo intervento le attività scientifiche raddoppiate negli anni successivi alla sua realizzazione, hanno potuto essere adeguatamente seguite e portate a compimento.

  L'attività del  "Laboratorio Paolo Belli"  dal 1994 (data della sua realizzazione) è cresciuta sia in termini di personale che di attività scientifiche.

Ad oggi, il gruppo che vi lavora è formato da 11 persone tra laureati in biologia, biotecnologia, tecnici di laboratorio e studenti che nel corso degli anni si sonoi specializzati nella diagnostica molecolare delle malattie ematologiche e dei differenti aspetti che permettono di caratterizzarle. Il lavoro di queste persone consiste nell'eseguire test diagnostici molto specifici ed evoluti in grado di definire il tipo di leucemia o linfoma di cui il paziente è affetto e determinare alcune caratteristiche biologiche particolari che sono strettamente correlate con l'andamento futuro della malattia.

Questo fornisce al medico un valido aiuto per la scelta della terapia più adatta al paziente. Inoltre l'attività svolta è mirata a seguire nel corso del tempo l'andamento della malattia in risposta ai diversi trattamenti terapeutici a cui il paziente va incontro; collabora con molti centri specializzati sia in Italia che all'Estero per diversi progetti. Attualmente, ad esempio, il laboratorio Paolo Belli è di riferimento per la raccolta e l'analisi dei campioni biologici nell'ambito di due protocolli clinici, messi a punto propio qui a Bergamo per la cura della leucemia linfoblastica acuta e per la leucemia mieloide acuta. In particolare, è stato da poco pubblicato uno studio nell'ambito della leucemia linfoblastica acuta dell'adulto in cui il Laboratorio Paolo Belli ha avuto un ruolo di primo piano.  Infatti, proprio qui la leucemia è stata caratterizzata da un punto di vista molecolare per identificare un maker specifico ed unico del paziente. Quest'ultimo permette di seguire durante le diverse fasi della malattia l'andamento della malattia con una sensibilità così alta da poter individuare una cellula malata su 100.000 cellule sane. Questo monitoraggio consente di suddividere i pazienti in classi di rischio molecolare a cui seguono differenti trattamenti terapeutici. Inoltre, siamo il laboratorio opera come parte di un consorzio internazionale no-profit chiamato Myelofroliferative Disordes Research Consortium (MPD-RC), finanziato dal National Cancer Institute (NCI), prestigioso ente di ricerca degli USA, con lo scopo di coordinare e promuovere la ricerca biologica e clinica nell'ambito delle malattie mieloproliferative croniche. Questo progetto ha lo scopo di sviluppare nuove strategie terapeutiche che migliorano la gestione del paziente affetto da questo tipo di patologie. Anche in questo caso, il laboratorio Paolo Belli costituisce il centro di riferimento per la raccolta di campioni biologici provenienti da tutta l' Europa. Inoltre l'attenzione dell'ente Ospedaliero verso le nuove tecnologie e all'avanzamento scientifico hanno permesso di mantenere e coltivare l'entusiuamo e la passione con cui quotidianamente si svolgono le attività di laboratorio. La collaborazione e l'impegno, anche economico, dell'associazione Paolo Belli e dell'Ospedale hanno permesso di portare a termine progetti di grande rilevanza terapeutica e scientifica.

 


Costo realizzazione progetto :         Euro 600.000=


 

 

L'ATTIVITA' DEL LABORATORIO "PAOLO BELLI" RIFERITA ALL'ANNO 2009

 Pazienti sottoposti a screening iniziale              Pazienti valutati             
 Pazienti valutati per malattie ematologiche  

 501

 

   Pazienti con valutazione molecolare alla diagnosi                  Pazienti di Bergamo                      Pazienti inviati da altri centri     

 Leucemia Acuta Linfoblastica

 

14 

42

 Leucemia acuta Mieloblastica

 

 46

 91

 Leucemia Acuta Promielocitica

 

 5

 0

 Leucemia Mieloide Cronica

 

 18

 8

 Ipereosinofilia

 

 5

 8

 Leucemia Linfatica Cronica di tipo B

 

 24

 0

 Sindromi Mieloproliferative

 

 189

 0

 TOTALE PAZIENTI VALUTATI

 

 301

 149

 

 Test molecolari eseguiti durante la terapia           

                     Bergamo                         Altri Centri            

 Leucemia Acuta Linfoblastica

 

 119

 200

 Leucemia Acuta Mieloblastica

 

 21

 0

 Leucemia Acuta Promielocitica

 

 51

 0

 Leucemia MIeloide Cronica

 

 343

80 

 Sindromi Mieloproliferative

 

44 

 0

 TOTALE TEST MOLECOLARI ESEGUITI

 

 578

 280