Progetti realizzati_1996 Nuovo reparto trapianti

Accessibilità:

NUOVO REPARTO TRAPIANTI DI MIDOLLO OSSEO

 


L'undici febbraio del 1996 veniva presentata l'iniziativa denominata "INSIEME PER LA VITA" il nome poteva sembrare un pò abusato ma la sostanza era proprio in queste poche parole... INSIEME perchè da soli non potevamo farcela e PER LA VITA...
 
 
perchè il progetto di ristrutturazione della Divisione di Ematologia degli Ospedali Riuniti di Bergamo e la realizzazione di un reparto sterile per i trapianti di midollo osseo, una volta realizzato, avrebbe potuto aggiungere una nuova speranza a molti malati.
 
Il nuovo Reparto trapianti avrebbe ridato speranza a coloro che dovevano chiedere assistenza in altre città (a Genova soprattutto), perchè l'Ospedale della loro città, non per mancanza di capacità professionali, ma per carenza di strutture adeguate, non poteva dare una risposta a tutte le richieste e a tutti i problemi legati alla leucemia. INSIEME ...
 
perchè pensavamo e pensiamo ancora oggi che sia un dovere di tutti prendersi carico dei problemi della città in cui viviamo e dei cittadini più sfortunati. Per realizzare questo importante ed oneroso progetto serviva l'aiuto di tutti, indistintamente.
L'attività di trapianto di midollo è iniziata a Bergamo presso gli Ospedali Riuniti di Bergamo nel 1987 con un aumento progressivo di attività trapiantologica. Questa attività è stata realizzata in una struttura di degenza basata su 26 letti dei quali solo alcuni espressamente dedicati all'attività trapiantologica. Tuttavia l'incremento dell'attività, la necessita di praticare terapie di condizionamento al trapianto sempre più intensive e sopratutto la possibilità di sottoporre a terapia trapiantologica pazienti di età sempre più avanzata ha reso urgente il bisogno di aumentare gli spazi di degenza dedicati alla terapia intensiva dei malati ematologici. L'associazione PAOLO BELLI lotta alla leucemia ha perciò realizzato undici nuove camere singole disegnate specificatamente per garantire la massima protezione del paziente emopatico e immunocompromesso. L'esito delle procedure trapiantologiche dipende strettamente dalla qualità professionale del personale infermieristico che deve poter operare in condizioni ambientali adeguate. In questa ottica appare del tutto evidente come l'ottimizzazione della struttura sia uno strumento decisivo per poter ottenere e misurare progressi significativi nella cura dei pazienti. La realizzazione delle 11 camere sterili del nuovo centro di trapianto di midollo osseo non solo rafforza le capacità del nostro Ospedale di garantire un servizio adeguato agli ammalati emopatici, ma offre anche la possibilità di contribuire all'avanzamento delle conoscenze e al loro trasferimento nella pratica clinica.


Costo realizzazione progetto:     Euro 1.250.000=