Ematologia

Accessibilità:

L'associazione PAOLO BELLI onlus e l'AIL Bergamo onlus operano i stretta collaborazione con la USC di Ematologia dell'Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

 

Attività della USC di Ematologia dell'Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo
 
Lo staff dell'Ematologia è specializzato nell’offrire elevati standard qualitativi nella diagnosi, terapia e monitoraggio delle patologie ematologiche benigne e maligne. 
Il percorso terapeutico si può avvalere della presenza di un programma di trapianto di cellule staminali ematopoietiche e midollo osseo riconosciuto sia a livello nazionale che internazionale, che consente l’esecuzione sia di trapianto da autodonazione (trapianto autologo o autotrapianto), sia da donatore familiare o non-familiare, da cordone ombelicale o da donatore familiare aploidentico (trapianto allogenico o allotrapianto). 
I dati di attività assistenziale e la casistica osservata garantiscono l’elevata professionalità del team e ci pongono tra i centri ematologici più attivi ed esperti a livello nazionale ed internazionale.
Lavoriamo in stretta collaborazione con il personale medico di altre specialità (Radioterapia, Dermatologia, Radiologia, Medicina nucleare, Anatomia patologica) per poter offrire un approccio multidisciplinare integrato alle necessità di diagnosi e cura dei pazienti. Particolare attenzione inoltre è rivolta al supporto psicologico al paziente e alla sua famiglia.
L'Ematologia dell'Ospedale Giovanni XXIII è supportata dall’Associazione “Paolo Belli, e dalla sezione PAOLO BELLI dell' AIL Bergamo, attive nell’affiancare e sostenere il paziente durante il percorso di cura e di offrire ospitalità all’interno della “Casa del Sole”. 
 
La struttura si articola in:
  • degenza ematologica: dispone di 15 posti letto attrezzati per la somministrazione di chemioterapia, per le procedure di trapianto autologo e per la gestione delle complicanze acute ematologiche.
  • centro Trapianto di Midollo Osseo: dispone di 11 camere singole protette con sistema di filtrazione dell’aria e pressione positiva per garantire l’isolamento dei pazienti immunodepressi sottoposti a trapianto allogenico.
  • day-Hospital: dispone di 12 postazioni ed è attivo dal lunedì al sabato per la somministrazione di chemioterapia e di terapia infusionale che non necessita ricovero
  • ambulatorio trapianti allogenici: adiacente al Day-Hospital, l’area è dedicata alla cura dei pazienti sottoposti a trapianto allogenico, che possono soffrire di una grave immunodepressione. L’ambulatorio garantisce sia l’attività ambulatoriale che l’attività di Day Hospital/MAC
  • centro per studi clinici: all’interno del Day-Hospital è situata quest’area dedicata all’attività di ricerca clinica precoce (studi di fase I e II). Questa tipologia di studi clinici viene svolta grazie al supporto di personale dedicato (infermiere di ricerca, study coordinator)
  • ambulatori di Ematologia: il servizio si articola in un ambulatorio dedicato alle prime visite ed urgenze e di 4 ambulatori tematici: Leucemie, Malattie mieloproliferative, Linfomi/Mielomi e, in collaborazione con la Dermatologia, l’ambulatorio multidisciplinare dedicato ai pazienti con linfoma cutaneo
  • laboratorio di Diagnostica Ematologica “Paolo Belli” , che si articola in due settori: diagnostica morfologica citofluorimetrica e diagnostica molecolare garantendo l’esecuzione dei test più avanzati per una diagnostica completa delle patologie ematologiche 
  • centro di terapia cellulare “Gilberto Lanzani”:sorto nel 2003 all’interno del presidio “Matteo Rota” grazie all’importante finanziamento iniziale e supporto continuo della Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma (AIL)-sezione Paolo Belli- Bergamo. Oltre alle attività di ricerca nell’ambito delle terapie cellulari e degli anticorpi monoclonali, il laboratorio è responsabile della manipolazione e stoccaggio delle cellule staminali emopoietiche a scopo trapiantologico.
Ambiti di ricerca
La lunga tradizione di ricerca clinica e di laboratorio dell’Ematologia, realizzata anche grazie a partnership con importanti Università e Centri di ricerca, qualificano ulteriormente la nostra attività, rendendo l’Ematologia dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII una dei centri ematologici più attivi e riconosciuti in ambito nazionale ed internazionale.
L’attività di ricerca è svolta al servizio del malato con l’obiettivo di proporre nuovi standard terapeutici, di fornire terapie innovative e di ampliare la conoscenze in ambito emato-oncologico.
Viene svolta sotto la guida di un team medico composto da  riconosciuti esperti del settore, avvalendosi anche di strutture e di personale dedicato (ad esempio l’infermiere di ricerca e la figura dello “study coordinator”). 
Il laboratorio “Paolo Belli” e il Centro di Terapia Cellulare “Gilberto Lanzani” sono attivamente impegnati nella conduzione di studi pre-clinici e traslazionali. Ne è un esempio l’attività di terapia cellulare, la cui parte preclinica è sviluppata in laboratorio e le cui innovative applicazioni in clinica sono oggi possibili grazie alla presenza della “Cell Factory” (situata all’interno del Centro “G. Lanzani” ), laboratorio autorizzato dall’Agenzia del Farmaco (AIFA) per produrre cellule a fini terapeutici con i più elevati standard di qualità e sicurezza (Good Manufacturing Practice, GMP).

Attività didattica
Siamo sede di attività didattiche sia in ambito medico sia biologico di:
  • Scuola di Specializzazione in Ematologia dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, di cui il Prof. Rambaldi ed il Dott. Finazzi sono docenti
  • Dottorato di ricerca DIMET (Ph.D. Program in Translational and Molecular Medicine) dell’Università di Milano-Bicocca, di cui il Dott. Introna e la Dott.ssa Golay sono docenti.
Ospitiamo inoltre studenti per svolgere tirocini di tesi (laurea specialistica) per la facoltà di Medicina e Chirurgia e per i corsi di Laurea in Scienze Biologiche o Biotecnologiche

Indicatori
Nuove diagnosi ultimi 2 anni

 
2013 2014
Linfomi 288 275
Mieloma multiplo 69 85
Leucemia acuta (linfoide e mieloide) 57 58
Sindromi mielodisplastiche   49 54
Leucemia mieloide cronica 20 13
Leucemia linfatica cronica 76 60
Malattie mieloproliferative croniche 108 100

Trapianti effettuati negli ultimi 2 anni

Attività del centro trapianti
 20132014
Trapianto autologo 68 66
Infusioni di supporto di cellule staminali autologhe 20 11
Trapianto allogenico 52 53
Totale 140 130

Per quanto riguarda la qualità percepita dagli utenti, nel 2013 abbiamo ricevuto un encomio e un reclamo. Nei questionari di gradimento distribuiti, dove l’utente poteva esprimere il proprio gradimento secondo una scala da 1 a 7, la soddisfazione media per le attività ambulatoriali è stata pari a 6,12 e la soddisfazione media per i ricoveri pari a 6,11.

Certificazioni
Abbiamo ottenuto le seguenti certificazioni
  • UNI EN ISO
  • JACIE
  • CNT/CNS
  • AIFA 
Collaborazioni
Collaboriamo al coordinamento dei protocolli internazionali finanziati dal National Institutes of Health (Stati Uniti) per le Malattie mieloproliferative croniche.
Il Laboratorio di diagnostica ematologica collabora attivamente con:
  • gruppo AGIMM per la caratterizzazione biologica delle malattie mieloproliferative
  • laboratorio di biologia molecolare Tettamanti dell’Ospedale San Gerardo di Monza, Facoltà di Medicina e chirurgia, Università Milano Bicocca
  • istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano
  • università dell’Insubria (Varese)
  • enti esterni per l’implementazione di nuove tecnologie diagnostiche da applicare in campo ematologico
  • laboratorio MLL di Monaco e Roche Diagnostics per l’applicazione di tecnologie di nuova generazione nel campo della diagnostica ematologica 
Il Centro di terapia cellulare collabora ai seguenti progetti per lo sviluppo delle terapie cellulari e degli anticorpi terapeutici:
  • protocolli clinici di terapia cellulare somatica mediante uso di cellule mesenchimali stromali da midollo osseo o da parete del cordone ombelicale per il trattamento della reazione trapianto verso ospite (GvHD) di forma grave resistente agli steroidi.
  • protocolli clinici di terapia cellulare somatica mediante uso di linfociti CIK (cytokine induced killer) per il trattamento delle ricadute leucemiche, in collaborazione con l’Ospedale San Gerardo di Monza.
  • protocolli clinici di terapia cellulare somatica mediante uso di cellule mesenchimali stromali midollari per malattie degenerative neurologiche in collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano, l’Ospedale San Martino di Genova e l’Ospedale   di Verona.
  • protocolli clinici di terapia cellulare somatica mediante uso di cellule mesenchimali stromali midollari per induzione di tolleranza nel trapianto di rene, in collaborazione con la Nefrologia e l’Istituto Mario Negri Bergamo
  • progetti per lo studio e sviluppo di anticorpi terapeutici monoclonali e bi-specifici e di nuovi modelli animali di leucemia, con collaborazioni con gruppi di ricerca nazionali (Nerviano Medical Science) ed internazionali (progetto europeo BMC) e ditte farmaceutiche e con finanziamenti esterni: AIRCMinistero della Salute, Commissione europea.
Appartenenza a gruppi di lavoro
Facciamo parte della Rete ematologica lombarda (REL), del gruppo NILG (Northern Italy Leukemia Group) per le leucemie acute, del gruppo EMN (European Myeloma Network) per il mieloma e della Fondazione Italiana Linfomi (FIL). 
Siamo parte del Gruppo Italiano per il Trapianto di Midollo Osseo (GITMO).
Il Laboratorio di diagnostica ematologica è punto di riferimento per i centri ospedalieri appartenenti al gruppo di studio NILG (Northern Italy Leukemia Group) per la valutazione molecolare in protocolli sperimentali proposti dal centro coordinatore (Ematologia di Bergamo) per le leucemie acute. 
Il Laboratorio inoltre è membro di:
  • ESG-MRD-ALL (European Study Group on MRD detection in ALL), gruppo di studio per l’affinamento e lo sviluppo di nuove metodiche per lo studio della malattia residua minima nella leucemia acuta linfoblastica. Esecuzione di controlli di qualità 
  • EWALL (European Working Group for adult Acute Lymphoblastic leukemia ) per il confronto, la condivisione e l’implementazione di protocolli terapeutici ed indagini diagnostiche nella leucemia acuta.
  • LabNet, gruppo di lavoro per l’armonizzazione dei test molecolari nella leucemia mieloide cronica (CML) con controlli di qualità e calcolo del fattore di conversione per l’allineamento all’International Scale (IS) per la valutazione della malattia residua.

Staff / Équipe :
ANNA MARIA BARBUI   -   CLARA BELOTTI   -   MAURIZIO BUELLI   -   MARIA CHIARA FINAZZI   -   GUIDO FINAZZI   -   MONICA GALLI   -   FRANCESCA GIANNI   -   ELISA GOTTI   -   ANNA GRASSI   -   GIUSEPPE GRITTI   -   MARIE LORENA GUINEA MONTALVO   -   MARTINO INTRONA   -   FEDERICO LUSSANA   -   MARIA CATERINA MICO'   -   GERTA MUSARAJ   -   LAURA PARIS   -   GIULIA QUARESMINI   -   ANDREA ROSSI   -   SILVIA SALMOIRAGHI   -   ORIETTA SPINELLI   -   MANUELA TOSI   -   GRETA UBIALI   -   RUT VALGARDSDOTTIR   -   PAMELA ZANGHI   -  

Patologie trattate: